Mats Wilander: “Ecco quando Novak Djokovic supererà Federer e Nadal”



by   |  LETTURE 10132

Mats Wilander: “Ecco quando Novak Djokovic supererà Federer e Nadal”

Dalla ripresa del Tour ATP lo scorso agosto, il numero uno del mondo Novak Djokovic ha trionfato a Cincinnati e a Roma, aggiudicandosi il suo 36° trofeo Masters 1000 e superando Rafael Nadal in questa speciale classifica.

Se non fosse stato per la squalifica subita negli ottavi di finale degli Us Open, la stagione di Nole sarebbe stata perfetta, non avendo perso nemmeno una partita. Al Roland Garros, Nole esordirà contro il giovane svedese Mikael Ymer.

Il pronostico di Wilander

L’ex campione Slam Mats Wilander, oggi commentatore televisivo, ha già dichiarato di vedere in Djokovic il principale favorito all’Open di Francia: “Credo che Novak vincerà a Parigi e, con le temperature più basse che si sono registrate nel Paese nelle ultime due settimane, non sarà una situazione semplice per uno che fa girare tanto la palla come Nadal”, ha detto lo svedese ad Eurosport.

Vincitore di 17 prove Major, Djokovic avrà la chance a Parigi di accorciare su Federer e Nadal, col maiorchino ad una sola distanza dal fuoriclasse di Basilea: “A Nole non importa molto se fa caldo o se fa freddo”, ha continuato Wilander, “a lui piacciono entrambe le condizioni.

Io penso che sia lui il favorito, leggermente più avanti rispetto a Nadal e Dominic Thiem. E’ vero che Nole ha fatto un casino a New York. Okay, sono d’accordo. Adesso però credo che dica a se stesso: ‘Vincerò il Roland Garros, sarà il mio 18° trofeo del Grand Slam.

In Australia ci vinco ogni anno, quindi sono a 19, ora devo trionfare di nuovo a Parigi o a Wimbledon, forse agli Us Open’. Supererà Federer e Nadal entro la fine del prossimo anno, sono convinto che sia quello che sta pensando e sto davvero iniziando a credere che questo possa accadere”.

Djokovic si è aggiudicato un’unica edizione del Roland Garros: quella del 2016, in cui ha battuto lo scozzese Andy Murray con il punteggio di 3-6 6-1 6-2 6-4. Photo Credit: Eurosport