David Goffin ricorda la vittoria contro Roger Federer alle ATP Finals 2017



by   |  LETTURE 1478

David Goffin ricorda la vittoria contro Roger Federer alle ATP Finals 2017

David Goffin è sicuramente uno dei migliori tennisti del Tour ATP. Il giocatore belga ha vinto quattro titoli in carriera( Kitzbuhel, Metz, Shenzhen, Tokyo, ndr) e raggiunto la settima posizione della classifica mondiale nel 2017.

La carriera di ogni atleta è caratterizzata da impegno, sudore e sacrifici; tutte qualità che Goffin non ha mai smesso di possedere.

David Goffin ricorda le ATP Finals 2017

“Viaggio da quando avevo 12 anni” , ha raccontato Goffin al blog Behind The Racquet.

“Quando ho compiuto 18 anni ho conosciuto la mia fidanzata mentre studiava all’Università di Liegi. Non la vedevo spesso perché entrambi viaggiavamo continuamente. La mia famiglia ed i miei amici capivano cosa stavo facendo, mi mancavano soprattutto quando perdevo partite o attraversavo brutti periodi.

In quei momenti, tutto ciò che desideri è stare con la tua famiglia. Senza il loro sostegno, sarebbe stato impossibile andare avanti. La parte più difficile della mia carriera è stata avere fiducia in me stesso.

Quando torni da un infortunio, il tuo corpo non è al 100% . Non è facile nemmeno parlare con la stampa: se giochi bene ti elogiano, se passi un periodo negativo iniziano a dubitare di te. È da molto tempo che non leggo quello che scrivono e dicono su di me, devi trovare la tua felicità nel Tour.

Se non ti piace il percorso, diventa tutto più difficile perché viaggi costantemente e attraversi molti periodi difficili. Solo l’amore per il tennis può aiutarti a superare gli ostacoli” . Goffin ha poi ricordato le ATP Finals 2017.

Quell’anno, il belga si spinse fino alla finale dopo aver battuto Rafael Nadal nel primo incontro di Round Robin e Roger Federer in semifinale. “Le ATP Finals 2017 sono state un torneo incredibile per me. Ero molto felice solo di essermi qualificato.

Poi, ho battuto Rafael Nadal nella prima partita e Roger Federer in semifinale. Ho perso la finale contro Grigor Dimitrov, ma ero arrivato all’ultimo atto di uno dei tornei più importanti del mondo. Mi è piaciuto molto quel momento, è stata un’esperienza incredibile.

È li che finalmente ho iniziato a credere di più in me stesso. È proprio per questo che ho conquistato la top ten” .