L'impatto dell'assenza di Roger Federer e Rafael Nadal sugli ascolti televisivi



by   |  LETTURE 7242

L'impatto dell'assenza di Roger Federer e Rafael Nadal sugli ascolti televisivi

La 140esima edizione degli US Open ha dovuto fare a meno dei due giocatori più amati dagli appassionati di tennis. Roger Federer è stato costretto a saltare il torneo a causa della dura operazione subita al ginocchio destro lo scorso giugno e ritornerà in campo solo 2021.

Il campione svizzero ha iniziato proprio questa settimana ad aumentare i carichi di lavoro ed intensificare la sua preparazione atletica con l’obiettivo di raggiungere la migliore condizione fisica possibile in vista degli Australian Open.

Rafael Nadal, invece, ha ritenuto rischioso viaggiare verso gli Stati Uniti, uno dei Paesi più colpiti dall’emergenza sanitaria. Sulla scelta dello spagnolo ha sicuramente inciso anche la stagione sulla terra, da sempre la sua superficie preferita.

Il cemento ha spesso messo a dura prova le ginocchia di Nadal ed un infortunio avrebbe pesato in maniera significativa sulle sue possibilità di vittoria al Roland Garros. Lo Slam francese resta il reale obiettivo del maiorchino, che vorrebbe già quest’anno sollevare al cielo il suo 20esimo Major ed eguagliare il record di Federer.

Ricordiamo che non accadeva dal 1999 che uno tra Federer e Nadal non fosse presente ad uno dei quattro eventi più importanti del panorama tennistico mondiale.

L'impatto dell'assenza di Federer e Nadal sugli ascolti televisivi

L’unico dei Big Three presente a New York ha clamorosamente gettato al vento l’opportunità di vincere gli US Open.

Novak Djokovic è stato infatti squalificato dopo aver colpito involontariamente con una pallata la giudice di linea alla gola. Una delle domande più ricorrenti tra gli addetti ai lavori ed i tifosi riguarda il futuro del tennis dopo il ritiro delle tre leggende.

Gli ascolti televisivi di uno dei maggiori broadcaster potrebbe fornire una valida prova. Secondo il giornalista Daniel Kaplan, ESPN avrebbe infatti registrato un calo degli ascolti del 46% nei primi otto giorni di partite agli US Open.

Un calo netto che dovrebbe far riflettere i vertici di questo fantastico sport. È importante sottolineare che anche giocatori del calibro di Stan Wawrinka, Gael Monfils e Nick Kyrgios, molto apprezzati dagli appassionanti grazie al loro gioco spettacolare, hanno dato forfait e contribuito a questo significativo dato.

Proprio l’australiano ha voluto commentare la notizia attraverso il proprio account Twitter. “Monfils, Wawrinka, Kyrgios- altri tre tennisti che portano pubblico ed ascolti televisivi” , ha scritto polemico Kyrgios.