Roddick: "Il distacco di Djokovic da Roger Federer e Rafael Nadal è aumentato"



by   |  LETTURE 17175

Roddick: "Il distacco di Djokovic da Roger Federer e Rafael Nadal è aumentato"

Novak Djokovic è finito sulle prime pagine dei giornali per i motivi sbagliati domenica scorsa, quando è stato squalificato dagli US Open per aver colpito accidentalmente una giudice di linea con una pallata dettata dalla frustrazione.

Il numero 1 del mondo è diventato il primo tennista a subire una sanzione di questo tipo dalla clamorosa espulsione di Denis Shapovalov in Coppa Davis nel 2017. Il fenomeno serbo era il grande favorito per la vittoria a Flushing Meadows, che gli avrebbe permesso di ridurre il gap che lo separa da Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica degli Slam.

Le recenti critiche piovute su Nole hanno messo in dubbio anche la sua posizione di ambasciatore dello sport. Djokovic aveva già scatenato innumerevoli polemiche per l’organizzazione dell’Adria Tour, annullato dopo la seconda tappa a causa della positività di alcuni partecipanti (incluso lo stesso Novak).

In questo contesto, l’ex numero 1 ATP Andy Roddick ha espresso la sua opinione sulla squalifica del 17 volte campione Slam.

Roddick: "Nessuno si è preoccupato per la giudice di linea"

“È stato un momento estremamente sfortunato, ma si è messo in una posizione tale da cercarsela (una simile sfortuna).

Non c’è modo di uscirne. La cosa che mi ha infastidito di più è stata la conversazione di 20 minuti tra Novak e i vertici del torneo. Nessuno sembrava troppo preoccupato per le condizioni della signora.

Djokovic ha deciso poi di saltare la conferenza stampa, che è stato forse un errore ancora più grosso di quello commesso sul campo” – ha sentenziato l’americano. “In questa fase della sua carriera, con tutti i fan ancora innamorati di Roger Federer e Rafael Nadal, Novak Djokovic sarà visto come il cattivo.

Rischia di essere il ragazzo che ha sparato a Bambi, molti fan lo ricorderanno in questo modo. Gli ultimi sei mesi sono stati disastrosi per lui a livello di PR, non c’è dubbio su questo” – ha concluso A-Rod. Dopo essersi scusato sui social, Djokovic ha dato l’appuntamento per la stagione sulla terra rossa.