Becker: "Roger Federer e Rafael Nadal hanno interessi diversi rispetto a Djokovic"



by   |  LETTURE 12778

Becker: "Roger Federer e Rafael Nadal hanno interessi diversi rispetto a Djokovic"

Pur essendo trascorso ormai qualche giorno, continuano le discussioni sulla squalifica di Novak Djokovic. Il numero 1 del mondo ha dovuto lasciare gli US Open a causa di una pallata ad una giudice di linea, che ha obbligato i vertici dello Slam newyorkese a prendere una decisione estrema durante il suo match contro Pablo Carreno Busta.

Nel corso di un’intervista esclusiva a Tennis365, l’ex coach del serbo Boris Becker ha espresso il suo giudizio su quanto accaduto, effettuando un paragone interessante con Roger Federer e Rafael Nadal. Il 17 volte campione Slam sapeva di avere una ghiottissima chance per ricucire il gap dai suoi eterni rivali e rimanere imbattuto in questo stranissimo 2020.

Becker: "Federer e Nadal hanno interessi diversi"

“Penso che i fan del tennis siano sempre stati divisi tra Roger Federer e Rafael Nadal, poi è arrivato Djokovic come qualcuno che rovina la festa.

Ci sono molti aspetti su cui viene criticato e oggi è ancora un volta nell’occhio del ciclone dopo aver colpito per sbaglio una giudice di linea agli US Open. Si è scusato prima di tutto con la signora, si è scusato con i suoi colleghi e si è preso la responsabilità del suo errore.

Nessuno è perfetto” – ha dichiarato il sei volte campione Slam. “Novak è un essere umano e gli esseri umani non sono mai perfetti. Gioca con le sue emozioni, questo è uno dei suoi tratti distintivi, ma quando diventa troppo emotivo può perdere la pazienza.

L’abbiamo già visto in passato e lo rivedremo, forse anche i disordini legati alla sua nuova associazione hanno inciso sulla sua serenità. Queste cose possono succedere” – ha aggiunto. Becker non è sorpreso che Federer e Nadal abbiano rifiutato di sostenere l’iniziativa di Djokovic.

“Penso che loro due abbiano un’agenda diversa, non vogliono essere troppo coinvolti nella politica. Non siamo tutti uguali, gli interessi di Federer sono diversi da quelli di Nadal, e quelli di Nadal non sono uguali a quelli di Djokovic”.