Tiley: "Roger Federer giocherà almeno per un altro paio di anni"



by   |  LETTURE 4425

Tiley: "Roger Federer giocherà almeno per un altro paio di anni"

Pur mancando ancora svariati mesi, è già iniziato il processo di organizzazione degli Australian Open 2021. Il boss di Tennis Australia Craig Tiley ritiene che i migliori giocatori del mondo dovrebbero viaggiare senza problemi in direzione Australia, anche se bisognerà attendere lo sviluppo della situazione sanitaria.

L’Happy Slam imparerà numerose lezioni dallo US Open, che è stato il primo Slam a disputarsi in una bolla. Lo Slam newyorkese è stato scosso dalla notizia della positività al COVID-19 di Benoit Paire, che non ha potuto disputare il torneo a causa del rigido protocollo concordato dalla USTA con la città di New York.

Gli Australian Open 2020 hanno fatto registrare un’affluenza record nel 2020, con 812.174 persone che hanno varcato i cancelli di Melbourne Park lo scorso gennaio. Con le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, la quantità di pubblico presente dovrà essere ridotta notevolmente.

Tiley: "Ancora incerto il destino dell'ATP Cup"

“È difficile garantire qualsiasi cosa allo stato attuale delle cose, ma abbiamo parlato con i giocatori e sono entusiasti. Ogni giocatore con cui ho parlato vuole guardare al 2021 come un nuovo inizio” – ha confidato Tiley.

La prossima edizione degli Australian Open sancirà il ritorno nel circuito di Roger Federer, alle prese con la riabilitazione dopo il doppio intervento al ginocchio destro. “Conosco Roger da molto tempo e penso che lo vedremo in campo per un altro paio di anni.

Utilizzerò gli AO come motivazione per incoraggiarlo a giocare fino a quando non saremo in grado di dedicargli un vero e proprio tributo davanti a uno stadio gremito” – ha spiegato. Ancora ignoto il destino dell’ATP Cup, che nel 2020 ha riscosso un ottimo successo.

“Ci sarà bisogno di un po’ di cooperazione da parte degli Stati. Ogni Stato ha il diritto di prendere le proprie decisioni, ma spero che i leader si rendano conto dell’impatto delle loro scelte. Sono fiducioso che l’ATP Cup si disputerà, ma non sappiamo ancora in quali città.

Se c’è un governo locale che vuole lavorare con noi per rilanciare la propria economia, siamo disponibili”.