Federer, l'ex coach: "Non credo che alla ripresa vedremo un gran tennis"



by   |  LETTURE 2886

Federer, l'ex coach: "Non credo che alla ripresa vedremo un gran tennis"

Paul Annacone ha vissuto quasi tutta la sua carriera nella professione di allenatore ed ha lavorato con alcuni dei tennisti più grandi della storia. In particolare è stato coach degli ex numeri 1 al mondo Pete Sampras e Roger Federer.

Quest'anno l'attuale coach del giovane americano Taylor Fritz ha vissuto anch'egli da vicino la situazione legata alla Pandemia. Ai microfoni del sito ufficiale dell'Atp Annacone ha commentato come vede lui il tennis alla ripresa.

Ecco le sue dichiarazioni: "Sarei davvero scioccato se qualcuno alla ripresa giocasse un gran tennis. Ci vorrà un po' di tempo per tutti per andare avanti. È un mondo nuovo con un nuovo ambiente di gioco e ci saranno tanti cambiamenti"

Sulle qualificazioni che si terranno a Cincinnati Annacone dice: "Si tratta di gestire i cambiamenti, andare fuori e provare a giocare a tennis fidandosi delle proprie qualità. Sarà difficile per tutti"

Paul Annacone su Taylor Fritz

Parlando del suo assistito Annacone commenta: "Non ha apportato molti cambiamenti dal mio arrivo, stiamo concentrandoci soprattutto sulla condizione fisica, facciamo tanto lavoro fuori dal campo.

Le basi per il gioco già sono state gettate ed ora stiamo lavorando si questo. Per un tennista giovane questo stop è stato importante, è vero che uno può provare a migliorare ma credo sia meglio per i giocatori anziani perché possono finalmente riposare, recuperare in vista della ripresa e lasciar che il loro corpo torni alla normalità.

Nessuno ha mai affrontato tutto questo e sarà davvero dura comprendere come si tornerà al tennis. I tennisti devono provare a concentrarsi sugli aspetti positivi, è questo il punto. Trovi qualcosa di positivo anche da questa situazione orribile ed è questo quello che sto provando a fare con Taylor"

Taylor Fritz è sicuramente un tennista in grande ascesa, al Best Ranking attualmente con la posizione numero 24 in classifica e che stava vivendo un ottimo momento di forma prima della Pandemia. All'Australian Open è uscito al terzo turno, caduto in 4 set dopo un'ottima prova contro il finalista poi del torneo Dominic Thiem.