Stubbs: "Roger Federer non è così importante per il tennis"



by   |  LETTURE 7735

Stubbs: "Roger Federer non è così importante per il tennis"

I numerosissimi fan di Roger Federer sono caduti nello sconforto quando il 20 volte campione Slam ha annunciato la sua decisione di tornare in campo solo all’inizio del 2021. L’ex numero 1 del mondo, che quest’anno ha disputato solo gli Australian Open, si è sottoposto a una doppia operazione al ginocchio destro che lo terrà ai box fino all’avvio del prossimo anno.

Il 39enne di Basilea ha scelto di ripercorrere le orme del 2016, con l’intento di farsi trovare al 100% della forma per gli Australian Open. Secondo quanto dichiarato dal suo coach Severin Luthi, Federer potrebbe giocare un torneo di preparazione all’Happy Slam (conformemente alla piega che prenderà il calendario).

Nel frattempo, l’ex stella del doppio Rennae Stubbs ha elogiato la longevità dell’otto volte campione di Wimbledon, ma ha anche sostenuto la necessità per il tennis di affrancarsi dalla sua icona.

Stubbs: "Sono riconoscente a Federer, Nadal e Djokovic"

“Pensate che Madrid abbia bisogno di Roger Federer per fare soldi? Pensate che il Canadian Open ne abbia bisogno per guadagnare? Lo stesso vale per Montecarlo, Queen’s, Wimbledon e Cincinnati.

Molti di quei tornei non hanno mai potuto contare sulla presenza di Roger, sono andati avanti e continueranno a farlo. So quanto siano importanti e influenti Federer e il suo Team 8, ma non possono essere così fondamentali.

Roger Federer ha contribuito alla popolarità del tennis più di qualsiasi altro giocatore nella storia. Invece di strumentalizzarlo, dovremmo soltanto essergli grato per la sua longevità. Io lo sono. Sono riconoscente anche a Rafael Nadal e Novak Djokovic” – ha dichiarato la sei volte campionessa Slam in doppio.

Federer ha già messo nel mirino Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo il prossimo anno, sempre che l’emergenza Coronavirus permette di organizzare in sicurezza la rassegna a cinque cerchi. La medaglia d’oro in singolo è uno dei pochi traguardi ancora assenti nella bacheca di Roger, oro in doppio a Pechino 2008 e argento in singolare alle Olimpiadi di Londra 2012.