Clement: "Dovremo abituarci agli Slam senza Roger Federer e Rafael Nadal"



by   |  LETTURE 3264

Clement: "Dovremo abituarci agli Slam senza Roger Federer e Rafael Nadal"

Numerosi appassionati sono rimasti sorpresi e delusi quando hanno appreso la decisione di Rafael Nadal di rinunciare a difendere il titolo agli US Open, soprattutto perché l’annuncio è arrivato poco dopo la cancellazione del Masters 1000 di Madrid.

A partire dal 2003, anno in cui ha disputato il suo primo Slam, il fenomeno spagnolo ha saltato otto Major in totale. Gli US Open di quest’anno saranno il nono Slam senza il maiorchino in tabellone, il primo dal 1999 a non poter contare sulla presenza né di Nadal né di Roger Federer.

Per l’ex numero 1 del mondo ha inciso la delicata situazione dei contagi negli Stati Uniti, oltre alla sua volontà di focalizzarsi completamente sul Roland Garros. In caso di tredicesimo successo a Parigi, Rafa eguaglierebbe proprio Federer a quota 20 Slam.

In una lunga intervista a Eurosport, l’ex numero 10 del mondo Arnaud Clement ha ammesso di non essere rimasto stupito dalla scelta di Nadal.

Clement: "Il forfait di Nadal non è una sorpresa"

“Non è una grande sorpresa.

Da quando Nadal ha ripreso gli allenamenti, sappiamo che ha giocato solo sulla terra rossa. Con il calendario compresso a causa dell’emergenza sanitaria e con tanti tornei molto ravvicinati, era ovvio che alcuni giocatori avrebbero dovuto fare delle scelte.

Nel caso di Nadal, era scontato pensare che si sarebbe concentrato sulla terra battuta. Per i giocatori che hanno 34-35 anni, la situazione è ancora più delicata” – ha spiegato il francese, che non sembra certo nemmeno della partecipazione di Novak Djokovic.

“L’importante è che i giocatori si sentano sicuri di viaggiare. Lo stesso vale anche per Djokovic. Non credo che stia pensando troppo al fatto che non ci siano Federer e Nadal, ha vinto tanti Slam anche quando erano presenti”.

L’assenza di Federer e Nadal rappresenta un duro colpo per qualsiasi torneo. “È sempre un grosso danno non poter contare sul campione uscente. Nadal ha 34 anni, Federer addirittura 39. La loro costanza negli ultimi 20 è stata eccezionale, ma dovremo abituarci a questo in futuro” – ha concluso Clement.