Thiem: "La rivalità tra Roger Federer, Nadal e Djokovic ha trasceso il nostro sport"



by   |  LETTURE 2846

Thiem: "La rivalità tra Roger Federer, Nadal e Djokovic ha trasceso il nostro sport"

Dominic Thiem è uno dei pochi giocatori che può vantare un discreto bilancio contro Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic. Il tennista austriaco, pur non avendo ancora vinto uno Slam (ha perso tutte e tre le finali disputate), ha affrontato i Big 3 per un totale di 32 volte, portando a casa la vittoria in 14 occasioni.

Il numero 3 del mondo ha battuto ciascuno dei tre mostri sacri almeno quattro volte, un’impresa incredibile in un momento in cui il tennis è alla disperata ricerca di nuovi campioni. Pur non essendo più giovanissimi, Federer, Nadal e Djokovic riescono ancora ad imporsi nei tornei più importanti, una dimostrazione ulteriore di quella che verrà ricordata come l’epoca d’oro del tennis.

In una lunga intervista concessa a El Tiempo, Dominic ha rivelato come ogni sfida contro il leggendario trio abbia rappresentato un momento speciale nella sua carriera.

Thiem: "Ho avuto l'onore di sfidare i migliori di sempre"

“Sono stato in grado di competere con i migliori tre giocatori della storia per alcuni anni.

Ho vinto alcuni match spettacolari contro i tre fenomeni, saranno sempre momenti molto speciali della mia carriera sportiva” – ha esordito Thiem. Sconfiggendo Federer lo scorso anno nella finale di Indian Wells, il pupillo di Nicolas Massu si è aggiudicato il suo primo Masters 1000.

“La rivalità tra Federer, Nadal e Djokovic è talmente leggendaria da aver trasceso il nostro sport. Questi tre ragazzi hanno avuto il merito di portare il tennis in un’altra dimensione” – ha concluso.

L’ultimo mese non è stato semplicissimo per Dominic, anche lui finito nell’occhio del ciclone per aver partecipato all’Adria Tour di Novak Djokovic. A differenza di molti dei suoi colleghi, Thiem ha ammesso l’errore e si è scusato più volte, ma in tanti non hanno gradito la sua scelta di recarsi subito in Francia per l’UTS senza sottoporsi ad alcun isolamento.

L’austriaco si è impegnato parecchio nelle ultime settimane, con l’auspicio di farsi trovare al 100% alla ripresa della stagione.