Una superstar indiana afferma: "Ecco perché Roger Federer è amato in tutto il mondo"



by   |  LETTURE 5084

Una superstar indiana afferma: "Ecco perché Roger Federer è amato in tutto il mondo"

La carriera di Roger Federer dura da oltre due decenni, il campione elvetico ha vinto quasi tutto quello che si poteva vincere nel mondo del tennis ed oltre questo è riuscito a costruirsi una vasta base di fan non solo in Europa ma in qualsiasi angolo del pianeta.

Parliamo di un tennista che va oltre al tennis, un'icona universale che ha un fascino ed un successo tale da attraversare qualsiasi barriera geografica o culturale. Sono tanti anche nello sport i fan del campione svizzero, vincitore di 20 titoli del Grande Slam, e tra questi c'è anche Virat Kohli, capitano della squadra di cricket indiana.

Questi ha affermato in una recente intervista di essere un grande fan di Federer ed ha affermato che la sua grande eleganza, il suo stile lo hanno favorito al di là del successo per portarlo a diventare quasi all'unanimità una leggenda per i fan.

Le parole di Kohli su Roger Federer

Durante una chiacchierata con il collega giocatore di cricket e connazionale Mayank Agarwal sul sito ufficiale della BCCI, Virat Kohli ha ricordato un suo incontro con Federer agli Australian Open del 2019.

La superstar indiana aveva deciso di incontrare Federer perché sua moglie, la nota attrice Anushka Sharma, non lo aveva mai incontrato e desiderava farlo in quanto sua grande fan: "È stata una cosa speciale, io avevo già incontrato un paio di volte Roger ma mai con mia moglie.

Entrambi amiamo tantissimo Roger Federer. In generale penso che il mondo intero sia fan di Roger, non ho mai visto una persona così benvoluta all'interno del pianeta. Se c'è un incontro di tennis, tu vuoi sempre che Federer vinca"

Poi ricordando una chiacchierata con lui rivela: "È una persona molto umile e gentile. Era ad una riunione e stavamo aspettando da un lato, lui era appena arrivato , non si è nemmeno seduto. Stava lì e ci ha parlato tranquillamente.

Abbiamo parlato di tante cose, dalle sue gare a cose di vita normale, è stata una chiacchierata davvero molto speciale"