Edberg: "Ecco qual è il miglior match di sempre", c'è Federer ma è un ko



by   |  LETTURE 8121

Edberg: "Ecco qual è il miglior match di sempre", c'è Federer ma è un ko

Intervistato ai microfoni di Metro l'ex campione svedese e coach di Roger Federer, Stefan Edberg, ha rilasciato interessanti dichiarazioni sul tennis presente e del passato. In primo luogo Edberg ha evidenziato i grossi progressi negli ultimi tempi di Dominic Thiem.

Secondo Edberg, il campione austriaco potrebbe essere il primo a detronizzare i Big Three dai trionfi in tornei nel Grande Slam, in particolare al Roland Garros. A riguardo ecco alcune parole di Stefan: "Thiem è un genio e non ho dubbi sul fatto che sia il tennista più vicino a Rafael Nadal, Novak Djokovic e Roger Federer.

Fin dall'inizio ha dimostrato che può davvero vincere un torneo del Grande Slam. In Australia ha messo Djokovic alle corde e ha dimostrato che può lottare alla pari con qualsiasi tennista al mondo. Senza Nadal al Roland Garros, credo che già da tempo avrebbe vinto un Grande Slam.

Sulla terra riesce a dare il meglio di sé e vedremo come la situazione si evolverà nelle prossime edizioni" Oltre a Thiem , Edberg ha utilizzato parole di elogio anche per Alexander Zverev e Stefanos Tsitsipas, due dei giovani tennisti più talentuosi in circolazione.

Il parere di Edberg sui Big Three e sulla migliore finale della storia

Riguardo i Big Three, l'ex campione svedese ha commentato: "In questi ultimi dieci o dodici anni ci sono stati 3 o al massimo 4 tennisti che hanno dominato nel circuito.

Alla fine però i Grandi Slam sono sempre di Federer, Nadal e Djokovic e all'apparenza non so questa cosa quando possa cambiare a breve termine. È bello vedere la loro rivalità, ma credo sarebbe più bello vedere un giovane tennista spezzare il loro dominio"

La miglior finale della storia? "Credo che la finale 2019 di Wimbledon tra Roger Federer e Novak Djokovic sia il più bell'incontro che io abbia mai visto, in quella gara ci fu un livello di tennis incredibile.

Mi dispiace molto per Roger che spreco' un match point e fu ad un punto da un nuovo titolo dello Slam, ma anche Djokovic fu superlativo. Preferisco quell'incontro ad altre grandi finali giocate da Federer contro Nadal o ad alcune vittorie del passato di Borg su McEnroe"