Zverev: “Trascorrere del tempo con Roger Federer mi ha aiutato molto”



by   |  LETTURE 1608

Zverev: “Trascorrere del tempo con Roger Federer mi ha aiutato molto”

Il tedesco Alexander Zverev, 23 anni compiuti un paio di mesi fa, vanta già 11 titoli ATP in carriera, tra cui tre tornei Masters 1000 ed un’edizione delle ATP Finals, conquistata contro Novak Djokovic. Già numero 3 del mondo, Alexander ha raggiunto la sua prima semifinale Slam a Melbourne quest’anno, sconfitto in quattro set dall’austriaco Dominic Thiem.

Lo scorso anno, Zverev ha preso parte ad un divertente tour di esibizioni organizzato da Roger Federer in Sud America.

Alexander Zverev su Roger Federer

In un’intervista per il sito Excelsior, Zverev ha parlato dell’ex numero uno ATP svizzero: “Anche solo trascorrere del tempo con Roger Federer sull’aereo e negli hotel è stato incredibile.

Credo che quell’esperienza mi abbia aiutato molto per gli Australian Open. Mi ha detto un sacco di cose che sono state molto importanti. Adesso il mio obiettivo è migliorare il gioco, il resto verrà da solo, come accaduto in Australia”.

Il tedesco, avanti 4-3 negli scontri diretti contro Federer, in occasione della sua vittoria contro l’elvetico nella finale del Canada Open 2017 affermò: “Questo successo contro Roger è qualcosa di speciale per me, perché lui è sempre stato uno dei miei idoli da piccolo.

E’ il più grande giocatore di tutti i tempi e sconfiggerlo in finale, per altro in una finale Masters 1000, è qualcosa di incredibile”. Zverev, che nei prossimi giorni dovrebbe prendere parte ad un’esibizione a Berlino, è stato prontamente avvisato dall’organizzatore dell’evento, Edwin Weindorfer: “Potrei dire: ‘Sascha, considero il tuo comportamento come una violazione del contratto’, non ho ancora deciso.

Oppure potrei dire: ‘Sascha, ti daremo una seconda opportunità, ma qui a Berlino hai delle regole di condotta molto chiare’”. Il riferimento è a quella festa organizzata recentemente a Montecarlo, a cui Zverev ha preso parte senza rispettare alcuna regola di sicurezza.

L’ultimo torneo ufficialmente disputato da Alexander è stato quello di Acapulco, sorpreso in due set negli ottavi di finale dall’americano Tommy Paul.