Serra: "Senza Roger Federer, Nadal e Djokovic, il tour sarebbe stato meno attraente"



by   |  LETTURE 2405

Serra: "Senza Roger Federer, Nadal e Djokovic, il tour sarebbe stato meno attraente"

Il dominio di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic ha influenzato la carriera di numerosi giocatori che si sono trovati a competere nella loro stessa epoca. I Big 3 si sono aggiudicati 56 degli ultimi 67 Slam disputati, oltre ad aver fatto la voce grossa anche nei Masters 1000.

Nella seconda parte dell’episodio intitolato ‘What if the Big 3 had not existed’, l’ex tennista francese Florent Serra ha evidenziato la parabola di Andy Roddick, ex numero 1 del mondo ma incapace di vincere il giusto numero di Slam in relazione al suo talento.

È stato Federer quello che più di tutti ha impedito all’americano di trionfare a Wimbledon, con particolare rammarico per la finale del 2009 (persa da A-Rod al fotofinish dopo aver avuto la chance di volare due set a zero).

Serra e il dominio dei Big 3

“Senza i Big 3 avremmo sicuramente avuto un circuito più imprevedibile, ci sarebbe stata più incertezza nei tornei, ma ciò non significa che il tour sarebbe diventato più interessante.

I fan del tennis sono innamorati delle grandi rivalità. Senza i Big 3 avremmo avuto maggiore equilibrio, ma ci sarebbero state rivalità eccezionali? Ne dubito fortemente” – ha dichiarato Serra. “Non credo che i veri appassionati di tennis si siano stancati del dominio dei Big 3.

Forse avremmo avuto un pubblico diverso se più giocatori di diversi paesi si fossero aggiudicati gli Slam” – ha aggiunto. Stan Wawrinka è stato l’ultimo giocatore non incluso fra i Big 3 a vincere un Major, frutto di una cavalcata memorabile agli US Open 2016.

Nell’edizione 2020 degli Australian Open, Dominic Thiem è andato vicino all’impresa contro Novak Djokovic, ma si è sciolto sul più bello dopo essersi portato avanti due set a uno. Con Federer fuori gioco fino al 2021, Nadal e Djokovic saranno ancora una volta gli uomini da battere quando scatteranno gli US Open e il Roland Garros (che si disputeranno nel giro di un mese dopo la lunga sospensione per la pandemia).