Evert: "Roger Federer e Rafael Nadal sanno che il tempo non è dalla loro parte"



by   |  LETTURE 3897

Evert: "Roger Federer e Rafael Nadal sanno che il tempo non è dalla loro parte"

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic sono ancora al vertice del tennis mondiale nonostante abbiano tutti e tre superato i 30 anni (lo svizzero è ormai vicino alla soglia dei 40). In particolare, il 2017 ha segnato il ritorno in auge di Federer e Nadal, capaci di arrivare in finale agli Australian Open nonostante avessero iniziato il torneo con pochissime aspettative.

Il fuoriclasse serbo ha dovuto fare i conti con un periodo di crisi, dovuto anche ad un infortunio al gomito, prima di tornare a vincere uno Slam a Wimbledon 2018. Il numero 1 del mondo si è aggiudicato anche l’unico Slam disputato nel 2020, gli Australian Open, portandosi a quota 17 Major in carriera.

Evert su Federer, Nadal e Djokovic

La 18 volte campionessa Slam Chris Evert è stata ospite del programma ‘Chatting with Daniela’, in cui ha analizzato gli effetti di questa lunga sospensione per i veterani del circuito.

Ricordiamo che la prossima settimana è in programma una video-conferenza tra i giocatori e l’ATP per discutere del futuro della stagione. “I giocatori più esperti come Serena Williams, Roger Federer e Rafael Nadal sapranno farsi trovare pronti.

Stanno facendo tutto il possibile in questo momento, oltre ad apprezzare il tempo che possono dedicare alle loro famiglie e al riposo. Sanno bene che il tempo non è dalla loro parte. Mi dispiace soprattutto per Novak Djokovic.

Era in uno stato di forma pazzesco, si vociferava che fosse in grado di vincere tutti e quattro gli Slam nello stesso anno. Stava giocando ad un livello incredibile. Vedremo se saprà replicare quel rendimento quando si ricomincerà a giocare” – ha dichiarato l’ex numero 1 del mondo a Daniela Hantuchova.

Prima dell’interruzione forzata, Novak era imbattuto nel 2020 essendosi aggiudicato la prima edizione dell’ATP Cup, gli Australian Open e l’ATP 500 di Dubai (dopo aver annullato match point a Monfils in semifinale).

Scherzando in conferenza stampa proprio a Dubai, il veterano di Belgrado aveva dichiarato di voler chiudere questa stagione senza sconfitte. Una battuta che potrebbe tramutarsi in realtà se si considera che non si giocherà almeno fino ad agosto. Nole dovrà invece attendere almeno il 2021 per superare Federer come numero di settimane in vetta al ranking ATP.