Gavrilova: “Ecco cosa penso della proposta di Roger Federer. Su Kyrgios …”



by   |  LETTURE 2025

Gavrilova: “Ecco cosa penso della proposta di Roger Federer. Su Kyrgios …”

La ventiseienne australiana Daria Gavrilova, numero 20 WTA nel 2017, ha dichiarato a Metro UK di sostenere la proposta di Roger Federer – espressa per la prima volta all’inizio dell’emergenza Coronavirus – di unire in un unico organismo ATP e WTA.

Tuttavia, secondo l’ex semifinalista degli Internazionali d’Italia, questo evento non si verificherà. Gavrilova, che negli Slam ha raggiunto al massimo gli ottavi di finale in Australia (nel 2016 e nel 2017) e che in carriera ha vinto un titolo WTA, a New Haven tre anni fa, è stata naturalizzata australiana nel 2015.

Le parole di Gavrilova su Federer e Kyrgios

La giocatrice di Mosca ha così chiarito i motivi della propria opinione: “Probabilmente questo non accadrà. Vorrei che succedesse, ma non credo sarà così.

E’ come un qualsiasi altro sport: c’è il basket femminile e quello maschile, per esempio. Non so se le due organizzazioni si uniranno insieme”. Gavrilova ha poi parlato del connazionale Nick Kyrgios, sin da subito contrario all’idea di Federer e che su Twitter si limitò a dire che non si sarebbe dovuta realizzare: “Beh, di solito io non ci parlo.

Solo se lo vedo durante i tornei. Non so perché abbia detto così. In ogni caso, quando hai un’opinione, la devi articolare. Non puoi semplicemente scrivere un tweet e non aspettarti che la gente ti interroghi sulla questione, magari anche discutendo con te.

Molti di noi spesso twittano qualcosa e poi si dicono: ‘Ok, fatto’. Ma non funziona così. Ne sentirai presto parlare nelle conferenze stampe o in altre occasioni del genere. Sinceramente, certe volte vorrei dire qualcosa ma non ho voglia di occuparmi di tutto quello che ne consegue.

In fin dei conti, credo che tanti giocatori siano semplicemente spaventati dall’esprimere una loro opinione personale, ma al tempo stesso, ad essere onesti, molti di loro non sono interessati al lato commerciale di tutti questi dibattiti e sono felici semplicemente giocando a tennis”.