Johansson: “Sono rimasto un po’ sorpreso dal commento di Roger Federer”



by   |  LETTURE 4036

Johansson: “Sono rimasto un po’ sorpreso dal commento di Roger Federer”

Thomas Johansson, classe 1975, ha raggiunto l’apice della propria carriera nel lontano 2002, in cui ha trionfato a sorpresa agli Australian Open di Melbourne, sconfiggendo in quattro set il più quotato russo Marat Safin.

A Wimbledon si è spinto al massimo fino alla semifinale, mentre agli Us Open vanta due quarti di finale. Ex numero 7 ATP, Johansson ha detto addio alle competizioni nel 2009. Oggi allenatore, attualmente si occupa di seguire il top 10 belga David Goffin.

Circa la proposta tanto discussa lanciata da Roger Federer qualche settimana fa di unire ATP e WTA in un unico grande organismo, Johansson ha messo in evidenza l’importanza, innanzitutto, di scoprirne gli eventuali benefici per entrambe le parti.

Le parole di Johansson sull'idea di Roger Federer

Interrogato dal plurivincitore Slam in doppio Todd Woodbridge a Tennis Legends in Lockdown, Johansson ha dichiarato in merito: “E’ difficile a dirsi; se devo essere completamente onesto, sono rimasto un po’ sorpreso dal commento di Federer.

Allo stesso tempo, però, credo che l’idea non sia male – ma se le due parti dovranno unirsi, è bene guardare prima a tutti i benefici della cosa. Intendo dire: i vantaggi per noi, ma anche per le donne.

Ricevo un sacco di domande su Twitter del tipo: ‘Thomas, cosa ne pensi di ciò che ha detto Federer?’, o ancora: ‘E di quello che ha detto Nadal? Cosa ne pensi?’. Io credo che il nostro Tour stia andando piuttosto bene.

Se ATP e WTA si dovessero unire, io vorrei vedere i benefici di un’operazione del genere”. Insomma, fondamentale procedere con un po’ di cautela secondo Thomas Johansson, per una decisione che potrebbe rivelarsi storica per il nostro sport.

L’Association of Tennis Professionals, guidata oggi dal nostro Andrea Gaudenzi, è nata nel 1972; per quanto riguarda la Women’s Tennis Association, la sua fondazione risale all’anno successivo: il 1973.