Todd Martin: "Murray ha qualcosa di diverso da Roger Federer, Nadal e Djokovic"


by   |  LETTURE 2376
Todd Martin: "Murray ha qualcosa di diverso da Roger Federer, Nadal e Djokovic"

Sebbene Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic vengano celebrati come le tre icone dell’era moderna, da cui l’appellativo di 'Big 3', spesso ci si dimentica del talento di Andy Murray, capace di aggiudicarsi ben tre Slam (compresi due Wimbledon) e di diventare numero 1 del mondo nel 2016.

Nel corso di un’intervista esclusiva a Tennis365, Todd Martin ha elogiato la carriera del 32enne scozzese: “Ci sono molte aree in cui Andy è andato oltre il limite. Penso che sia diverso da Roger, Rafa e Novak, ma una cosa è certa: ha sempre dato tutto con il cuore e con la mente.

Credo di non aver mai visto un giocatore che interpreta il tennis meglio di lui. Anche all’inizio della sua carriera, quando faceva molta fatica con il dritto, riusciva a compensare grazie al suo incredibile fiuto per il gioco.

È abbastanza significativo quello che ha conseguito in un’epoca così difficile e con tutta la pressione della stampa britannica. Io – per esempio – ero il quinto miglior giocatore degli Stati Uniti, eppure ero come un fantasma.

Tim Henman ha avuto lo stesso tipo di pressione. Ricordo che quando riuscii a batterlo a Wimbledon nel 1996, gli dissi che aveva gestito tutta quella situazione incredibilmente bene. Aveva 18 o 19 anni”.