Opelka: "Ingiusto che quest'anno certi dirigenti ATP guadagnino più di Roger Federer"


by   |  LETTURE 2714
Opelka: "Ingiusto che quest'anno certi dirigenti ATP guadagnino più di Roger Federer"

Ai tanti tennisti che stanno prendendo una posizione riguardo alla proposta di Novak Djokovic, che nelle scorse settimane ha suggerito la creazione di un fondo monetario per aiutare i giocatori piazzati fuori dalla top 100, si è aggiunto in questi giorni Reilly Opelka.

“I giocatori non dovrebbero mai pagare altri giocatori, ma data la situazione che stiamo vivendo sembra un provvedimento necessario; noi siamo la loro unica speranza” ha dichiarato il numero 39 del mondo in un’intervista concessa a Racquet.

“Questo è il motivo per cui sono parzialmente a favore questo fondo di soccorso. Ci sono molti giocatori che conosco che orbitano intorno alla 115ma posizione del ranking mondiale, e che stanno pagando un allenatore e un fisioterapista.

Stanno continuando a fare bene le cose, in modo molto professionale, e sono questi i casi che fanno più male. D'altra parte, non credo che dare 10 mila dollari al numero 700 del mondo cambierà molto, i giocatori fuori dalla top500 stanno risparmiando in questo periodo.

Dobbiamo concentrarci sulla protezione dei giocatori che stanno tra la 100ma e la 400ma posizione”. Opelka si è anche schierato a favore della riduzione degli stipendi dei dirigenti ATP. “Non mi pare che i dirigenti abbiano decurtato i loro stipendi, cosa che invece è stata fatta nella WTA” ha commentato l’americano.

“Non mi sembra giusto che alcuni dirigenti dell'ATP quest'anno stiano guadagnando più di Roger Federer, per esempio. Noi giocatori stiamo soffrendo un taglio dello stipendio del 100%”.

Photo Credit: Getty Images