Quando Roger Federer diceva: "Non credo che riuscirò a raggiungere quota 100 titoli"


by   |  LETTURE 1155
Quando Roger Federer diceva: "Non credo che riuscirò a raggiungere quota 100 titoli"

Persino i più grandi possono ritenere impossibili imprese che poi loro stessi saranno in grado di compiere. Nel 2012, un Roger Federer sulla via dei 31 anni rilasciava una dichiarazione che, riletta oggi, appare decisamente bizzarra.

Reduce dal 74mo titolo della sua carriera, conquistato sulla mitica terra blu dell’edizione 2012 del Masters 1000 di Madrid, a poche settimane da quello che si sarebbe poi rivelato il settimo trionfo a Wimbledon, Roger parlava della possibilità di raggiungere quota 100 titoli in carriera.

“Mi piacerebbe tanto arrivare a vincere 100 titoli, ne ho 74 al momento” rispose lo svizzero. “Non so è fattibile, non credo lo sia ma staremo a vedere che succede”. Oggi la bacheca di Federer, che nel frattempo si avvia a compiere 39 anni, contiene 29 titoli in più: il 2 marzo 2019, trionfando a Dubai per l’ottava volta, Roger vinceva il 100mo torneo nel circuito maggiore, impresa che prima di allora era riuscita solo a Jimmy Connors.

Poi sarebbero arrivati il quarto Miami e le due “decime” a Halle e Basilea. Lo stesso Connors, che ha chiuso la carriera a quota 109, dista adesso “appena” sei titoli: e chissà che Federer non riesca a eguagliare, e magari a battere, anche questo record.

Photo Credit: Getty Images