Tiley: "La Laver Cup di Roger Federer non si muove per ora, ma ci saranno variazioni"


by   |  LETTURE 1126
Tiley: "La Laver Cup di Roger Federer non si muove per ora, ma ci saranno variazioni"

La decisione del Roland Garros di posticipare il secondo Slam stagionale a fine settembre continua a suscitare reazioni. Craig Tiley, CEO di Tennis Australia e direttore degli Australian Open, è stato recentemente ospite del podcast ‘The First Serve’.

Come tutti sanno, Tennis Australia è uno dei partner della Laver Cup, la cui quarta edizione andrà in scena a Boston dal 25 al 27 settembre. Pertanto, la scelta della FFT non è necessariamente piaciuta né a Tiley né a Roger Federer, che è uno dei fondatori della prestigiosa esibizione.

“Questo è un momento senza precedenti per tutti. Non sono un membro della FFT, quindi non posso commentare le decisioni che prendono. Sono abbastanza fiducioso che tutto andrà per il meglio. La Laver Cup prevede di svolgersi come da calendario.

Dovremmo essere in grado di aiutarci e sostenerci a vicenda. Siamo convinti che il problema verrà risolto in futuro. Ci saranno numerose modifiche al calendario come risultato di questa decisione” – ha spiegato Tiley.

“Per ottenere un risultato apprezzabile, tutti devono rinunciare a qualcosa. In questo momento, pensiamo ai nostri 4000 coach e al nostro personale che vive di questo sport. I tornei dello Slam sono tra gli eventi sportivi più seguiti al mondo. Ora stiamo vivendo una situazione orribile, ma rimango ottimista” – ha concluso.