Roger Federer rivela: “Ecco i miei primi ricordi legati al tennis”


by   |  LETTURE 3015
Roger Federer rivela: “Ecco i miei primi ricordi legati al tennis”

Oggi vincitore di 20 prove del Grand Slam, numero uno del mondo per 310 settimane in totale e otto volte re di Wimbledon, lo svizzero Roger Federer è senza ombra di dubbio uno dei più forti giocatori di tutti i tempi.

In un’intervista per l’ATP, il trentottenne di Basilea ha ricordato i propri esordi nel mondo del tennis, quando era ancora solo un talentuoso bambino che si allenava a casa: “I miei primi ricordi sono quelli in cui giocavo con una racchetta di legno”, ha detto Roger.

“Invece di utilizzare le palle gialle di oggi, io avevo quelle bianche. In Svizzera, tra l’altro, usavamo anche le palline depressurizzate. Non so quanti tennisti di questa generazione possano dire la stessa cosa.

Ricordo che giocavo per ore contro il muro, gli armadi e la porta del garage. Ci fu un anno, mi pare all’inizio dei ’90, in cui tutti i tennisti del passato vennero riuniti in un libro. Riguardava i tornei, i trofei e i giocatori, così finii per conoscerli tutti.

E, alla fine, diventai anche un raccattapalle nell’evento di tennis della mia città natale, a Basilea. Andavo alla caccia dei giocatori per un autografo, il che allora non era niente di che visto che i selfie non esistevano. Sono questi i miei ricordi”.