Carlos Moya sul ritiro di Roger Federer: "È la legge della vita"


by   |  LETTURE 10977
Carlos Moya sul ritiro di Roger Federer: "È la legge della vita"

Carlos Moya, attuale allenatore di Rafael Nadal, ha vinto il Roland Garros nel 1998 ed è stato il numero uno del mondo nel corso della sua carriera. In una recente intervista a Las Provincias, l’ex tennista spagnolo ha parlato del ritiro di Roger Federer e dello stato di forma del suo assistito.

“Federer ha raggiunto le semifinali agli Australian Open nonostante i problemi fisici” , ha spiegato Moya. “Se avesse vinto il primo set contro Novak Djokovic, sarebbe potuto accadere di tutto. Il suo ritiro? È la legge della vita.

Gli amanti del tennis devono godersi ogni momento di questi grandi campioni”. Moya si è poi spostato sull’argomento Nadal partendo dall’ultima edizione delle ATP Finals. “È stato un peccato.

In quel torneo è stato penalizzato per la brutta partita giocata all’inizio, quella contro Alexander Zverev. Ha poi disputato e vinto due eccellenti partite, che non sono state sufficienti per la qualificazione alle semifinali.

È comunque positivo sapere che Rafa deve ancora vincere quel torneo”. Nadal ha iniziato il suo 2020 raggiungendo la finale, poi persa contro la Serbia di Djokovic, all’ATP Cup e i quarti di finale agli Australian Open.

In Australia, Nadal non è riuscito a superare l’ostacolo Dominc Thiem, arrivato successivamente ad un passo dal primo Grande Slam della sua carriera.