Sandgren: "Se avessi battuto Roger Federer, sarei certo di giocare le Olimpiadi"


by   |  LETTURE 2418
Sandgren: "Se avessi battuto Roger Federer, sarei certo di giocare le Olimpiadi"

Proprio come era accaduto nel 2018, Tennys Sandgren ha espresso il suo miglior tennis agli Australian Open, dove ha raggiunto per la seconda volta i quarti di finale dopo aver battuto sia Matteo Berrettini che Fabio Fognini.

L’americano è andato ad un passo dalla sua prima semifinale in uno Slam, ma non ha sfruttato sette match point contro Roger Federer prima di arrendersi 6-3 2-6 2-6 7-6 6-3 in tre ore e 31 minuti di battaglia.

“Il tennis è uno sport difficile, cerchi di raggiungere il picco nei momenti giusti e provi a fare del tuo meglio in queste settimane. Quando gioco il mio miglior tennis, sento di poter competere con i migliori.

Tuttavia, ci sono alcune cose su cui ho ancora bisogno di lavorare. Se avessi battuto Roger, probabilmente sarei certo di andare alle Olimpiadi in questo momento. Ora invece dovrò vincere altre partite e bisognerà vedere le combinazioni.

Mi piacerebbe provare a concludere l’anno in Top 20 o anche in Top 10. Sento che ce la posso fare se continuo a migliorare e a lavorare nella giusta direzione” – ha spiegato il 28enne del Tennessee, che al New York Open non è andato oltre il primo turno eliminato in rimonta dal connazionale Steve Johnson.