Fognini: " È veramente difficile affrontare Federer e Djokovic quando sono al top"


by   |  LETTURE 5684
Fognini: " È veramente difficile affrontare Federer e Djokovic quando sono al top"

Il tennista italiano Fabio Fognini ha ammesso nel corso di un'intervista che avrebbe vinto molto di più se avesse lavorato di più. Ai microfoni di NRC l'italiano, uscito al primo turno a Rotterdam contro Khachanov, ha trattato di diversi temi: "A volte sono pigro, non so motivo ma questo non mi ha aiutato nel corso della carriera.

Avrei potuto ottenere molto di più nel corso della mia carriera, ma preferivo stare seduto sul divano piuttosto che allenarmi per un torneo" Sulla famiglia: "È vero, la famiglia ha cambiato il mio modo di vedere la prospettiva sul tennis.

Se vinci è anche per loro, se perdo è diverso. Capita che penso ai miei figli. Quando ero giovane e perdevo, ci pensavo per diversi giorni, ora provo a dimenticare subito. La vita di un professionista è pesante, a Maggio compio 33 anni e sono sempre più stanco di viaggiare"

Nell'intervista Fognini ha parlato anche dei Big Three: "Quando Federer e Djokovic sono al top è molto difficile affrontarli. Giocano molto veloce e non ti danno spazio. Con Nadal è diverso perché il suo gioco è più fisico, ti distrugge nello scambio e mentalmente. Contro di lui però hai la possibilità di giocartela"