Roger Federer: "Continuo a giocare anche per disputare duelli epici come questo"


by   |  LETTURE 5460
Roger Federer: "Continuo a giocare anche per disputare duelli epici come questo"

Non poteva farsi mancare la prima vittoria al super tie-break del quinto set Roger Federer. Lo ha vinto alla sua maniera, contro John Millman, sotto 8-4 e con più di un piede fuori dal torneo. Ma Roger è Roger e con il suo grande carisma ha ribaltato la situazione e chiuso il parziale con il punteggio finale di 10-8.

In conferenza stampa, è stato chiesto a Federer se preferisse il super tie-break degli Australian Open o il tie-break sul 12 pari di Wimbledon. “Non mi interessa, davvero” , ha dichiarato lo svizzero. “La cosa importante è sapere bene quali sono le regole.

Ho chiesto all’arbitro se si vincesse al decimo punto. C’erano persone sugli spalti che hanno urlato quando John ha vinto il settimo punto. Sono innamorato della storia e adoro le partite lunghe e combattute, ma abbiamo anche l’esempio di ciò che è successo con Mahut e Isner”.

Soffermandosi su Millman, Federer ha poi aggiunto: “È un avversario molto duro, soprattutto da fondo campo. Il modo in cui colpisce la palla mi rende insicuro sul modo in cui io devo colpire la palla. È difficile per me trovare la giusta angolazione.

Copre molto bene il campo. Il problema più grande è stato che non sono riuscito ad entrare con forza negli scambi normali. Una notte del genere ha tutto. In un attimo ti vedi al super tie-break e ti chiedi perché non sei riuscito a chiudere il match prima.

Improvvisamente, tutto cambia e in due minuti hai vinto. Continuo a giocare per vincere più titoli e partite possibili, ma anche per disputare duelli epici come questo”.