Sandgren: “Posso battere chiunque”. Federer, Nadal e Djokovic avvisati …



by   |  LETTURE 9763

Sandgren: “Posso battere chiunque”. Federer, Nadal e Djokovic avvisati …

La vittoria nel secondo turno in cinque set sul nostro Matteo Berrettini, ottava testa di serie a Melbourne, deve aver particolarmente esaltato ed incoraggiato lo statunitense Tennys Sandgren, che nella conferenza stampa post-partita ha dichiarato senza troppi peli sulla lingua: “Se gioco bene, posso battere chiunque.

E’ così che mi sento. Ho la sensazione che, se mi prendessi un paio di settimane lontano dal tennis e poi giocassi un paio di tornei prima di un evento importante come gli Australian Open, allora sarei in grado di giocare davvero bene”.

Prima della vittoria su Berrettini, Sandgren aveva sconfitto altri tre top 10 nella propria carriera: due anni fa, sempre a Melbourne, ebbe la meglio su Stan Wawrinka e Dominic Thiem; l’anno scorso, invece, batté a Wimbledon un altro italiano, il ligure Fabio Fognini.

“E’ una vittoria contro un top 10”, ha continuato Sandgren, “quindi direi che è una delle mie migliori. E’ decisamente una delle mie più importanti. L’ anno scorso credo di aver giocato bene, ma non con costanza.

Ho avuto delle buone settimane negli Slam. Mi piacciono molto questi tornei … Certe volte ti senti un po’ perso a giocare per 30 o 35 settimane all’anno”. Prossimo avversario di Sandgren a Melbourne sarà il connazionale Sam Querrey, col quale ha perso una battaglia di quattro set negli ottavi di finale della scorsa edizione di Wimbledon: “Quella fu una partita davvero dura, perciò sarà divertente tornare a giocare contro di lui.

Il match fu davvero faticoso, ma mi sono molto divertito ed ho la sensazione che il nostro gioco sia piuttosto simile. Lui è un gran servitore e io mi difendo abbastanza bene, dovrò aggrapparmi al servizio come ho fatto contro Berrettini”.