Roger Federer: "Il problema di Nick Kyrgios è la testa, non il tennis"



by   |  LETTURE 9168

Roger Federer: "Il problema di Nick Kyrgios è la testa, non il tennis"

Roger Federer è arrivato a Melbourne già da qualche giorno per prepararsi in vista degli Australian Open. Il fuoriclasse svizzero ha rilasciato numerose interviste ai media locali, focalizzandosi soprattutto sui giocatori australiani.

Non poteva mancare ovviamente una domanda su Nick Kyrgios, da anni atteso al definitivo salto di qualità. “Non penso che abbia troppo bisogno di migliorare il suo gioco. Ha un buon dritto e un discreto rovescio, un eccellente servizio, un ottimo gioco al volo e tutto il resto.

Sappiamo tutti che è un altro il problema di Nick, cioè la sua testa. Sa di poter battere tutti e lo ha già dimostrato” – ha spiegato il 20 volte campione Slam ai microfoni di The Age. L’ex numero 1 del mondo ha parlato anche della sua longevità: “Quando avevo 20, 22 o 24 anni, speravo di avere una carriera molto lunga.

Questa idea non è maturata soltanto negli ultimi cinque anni, ma è un progetto che esisteva da molto tempo”. Dopo le esibizioni in Sudamerica e Cina alla fine del 2019, Federer ha deciso di trascorrere del tempo insieme alla sua famiglia rinunciando alla prima edizione dell’ATP Cup.

Il 2020 di Roger inizierà direttamente a Melbourne Park, dove l’anno scorso non andò oltre gli ottavi di finale.