Federer rompe il silenzio e risponde alle critiche di Greta e degli ambientalisti


by   |  LETTURE 38738
Federer rompe il silenzio e risponde alle critiche di Greta e degli ambientalisti

La figura di Roger Federer non ruota solo al mondo del tennis. Nel 2011 lo svizzero di considerato la seconda persona più rispettata al mondo dopo Nelson Mandela, ma cose del genere possono essere viste a volte come un'arma a doppio taglio.

Il campione svizzero ha ricevute nel corso della sua carriera diversi elogi per il suo comportamento e la sua predilezione per l'aiutare gli altri, ma allo stesso tempo i suoi detrattori sfruttano ogni opportunità per denigrare la reputazione del tennista.

Negli ultimi giorni Federer ha ricevuto diverse critiche dagli ambientalisti per la sua partnership con la banca svizzera Credit Swisse e questi hanno utilizzato l'hashtag "Rogerwakeupnow" per attaccare Federer.

Il vincitore di venti titoli del Grande Slam ha rilasciato dichiarazioni ufficiali dove risponde a queste critiche. Ecco le sue parole: "Prendo molto sul serio gli effetti e le minacce del cambiamento climatico, ultimamente ancora di più visto quello che sta succedendo qui in Australia dove io e la mia famiglia stiamo vedendo una vera e propria catastrofe provocata dagli incendi nelle foreste"

Poi continua: "In quanto padre di quattro figli e appassionato sostenitore dell'educazione in tutto il mondo, nutro un profondo rispetto e ammirazione per il movimento giovanile che combatte il cambiamento climatico.

Ringrazio questi giovani attivisti per il loro sforzo di sensibilizzazione e per la loro continua ricerca a soluzioni innovative" Infine Federer conclude la vicenda: "Sono consapevole delle mie responsabilità anche al di fuori del campo da tennis, anche come atleta ed imprenditore, per questo sono molto attivo nella causa e parlo spesso con i miei sponsor principali su problematiche molto importanti"