Il padre di Opelka: “Vuoi essere un professionista? Sii come Roger Federer”


by   |  LETTURE 1365
Il padre di Opelka: “Vuoi essere un professionista? Sii come Roger Federer”

George Opelka, padre di Reilly attualmente classificato al 36° posto mondiale, ha guidato il figlio nel mondo del tennis per quasi vent’anni, insegnandogli non solo il metodo per essere un buon tennista, ma anche per essere una persona migliore: “Reilly diventa molto più professionale in tutto ciò che fa giorno dopo giorno”, ha detto George.

“Se sei il numero 100 ATP, faresti meglio ad essere professionale tanto quanto lo è Roger Federer. Reilly trascorre più tempo a prendersi cura del proprio corpo di quanto non lo trascorra sul campo da gioco; è una cosa molto importante quando decidi di fare del tennis il tuo mestiere.

Essere a contatto con culture differenti dalla tua e scoprire quanto più sfortunate alcune persone siano nel mondo è qualcosa di cui io e lui abbiamo discusso insieme. Lui ed il suo team spesso escono e visitano cose che non hanno niente a che vedere col tennis, per esempio è andato in gallerie d’arte.

Mi ha raccontato che è anche stato sulla scogliera dove si suicida il maggior numero di persone al mondo. Certe cose fanno riflettere, come quei luoghi in cui il livello di povertà è talmente elevato che, o sei estremamente povero pure tu, o sei un milionario.

E’ qualcosa che lo ha colpito molto”. Reilly, classe 1997, è stato al massimo numero 31 ATP lo scorso ottobre. In carriera ha vinto un unico torneo del circuito maggiore, quello di New York dello scorso anno.