Fucsovics: "I miei idoli erano Roger Federer e Lleyton Hewitt"


by   |  LETTURE 1132
Fucsovics: "I miei idoli erano Roger Federer e Lleyton Hewitt"

Il 2019 di Marton Fucsovics è stato un saliscendi dal punto di vista del rendimento. Il 27enne ungherese aveva infatti raggiunto il suo best ranking issandosi al numero 31 proprio all’inizio di quest’anno, ma non ha saputo ripetersi nella seconda parte della stagione scivolando addirittura oltre la 70ma posizione ATP.

Nel corso di una recente intervista a Tennishead, il giocatore di Budapest ha rivelato quali fossero i suoi idoli di infanzia: “L’ultimo Top 100 ungherese era stato Attila Savolt. È stato anche il mio allenatore per circa due anni e mezzo.

I miei idoli crescendo erano Lleyton Hewitt e Roger Federer. Ho adorato l’australiano perché era un lottatore incredibile quando scendeva in campo. Non aveva una stazza impressionante, ma il duro lavoro e la dedizione hanno dato i loro futti”.

Fucsovics e Federer si sono invece affrontati due volte nel circuito maggiore, con il 38enne svizzero uscito vittorioso sia agli Australian Open 2018 che a Dubai nel 2019. All’età di 15 anni, Marton è stato costretto a trasferirsi prima in Germania e poi in Francia: “In Ungheria non c’erano abbastanza strutture, autobus e campi.

L’anno scorso ho deciso di spostarmi al Budai Tennisz Club perché ci sono i campi in terra battuta al coperto e la palestra è più spaziosa”.