Roger Federer: "Il primo Wimbledon rimarrà sempre il titolo più speciale"


by   |  LETTURE 2165
Roger Federer: "Il primo Wimbledon rimarrà sempre il titolo più speciale"

Qual è il titolo più speciale vinto da Roger Federer nella sua straordinaria carriera? Il 38enne di Basilea ha provato a rispondere a questo interrogativo durante una recente intervista. Ricordiamo che nel 2019 lo svizzero ha festeggiato il suo 100° trofeo imponendosi a Dubai.

“Il mio primo Wimbledon, vinto nel 2003, rimarrà in qualche modo sempre il più speciale. Un mio grande obiettivo – che sono stato in grado di conseguire – era quello di diventare il numero 1 del mondo.

Si tratta di qualcosa per cui devi allenarti molto e lavorare sodo per un anno intero, oltre a vincere probabilmente almeno 60-80 partite” – ha confidato l’elvetico, prima di elencare i suoi idoli di infanzia: “Il mio idolo da bambino era Michael Jordan, accanto a Boris Becker e Stefan Edberg.

Ma Jordan era il mio più grande idolo. Certo, Muhammad Ali ha fatto cose incredibili, così come Tiger Woods. A mia volta, cerco di essere un modello per i più piccoli, spero di poterli ispirare a fare sport.

Se scelgono il tennis, ancora meglio, perché è un bellissimo sport, oltre che fonte di apprendimento e rispetto”. Quest’anno Roger è andato a un passo dal nono sigillo a Wimbledon, cedendo a Novak Djokovic in uno degli incontri più emozionanti della storia.