Lapierre: “Roger Federer ispira tutti, spesso chiama i giocatori Next Gen”


by   |  LETTURE 1559
Lapierre: “Roger Federer ispira tutti, spesso chiama i giocatori Next Gen”

Eugene Lapierre, direttore del Masters 1000 di Montreal, intrattiene molto spesso dei contatti con Tony Godsick, l’agente personale di una vita di Roger Federer. “E’ molto stimolante che ami il tennis così tanto”, ha detto Lapierre dell’ex numero uno del mondo, in un’ intervista per Tennis World USA.

“Si interessa molto dei giovani giocatori e certe volte persino li chiama prima del match. Ispira veramente tutti. So che ha un grande interesse per Félix Auger-Aliassime, dice che potrebbe diventare davvero un ottimo giocatore.

Lo stesso dice anche di Cori Gauff. Gli piace anche allenarsi coi più giovani. Probabilmente la sua è una delle più grandi conoscenze del circuito, sa tutto di tutti i giocatori. Se può diventare un allenatore? Penso che gli piacerebbe rimanere nel mondo del tennis, non a caso ha organizzato lui la Laver Cup”.

Lapierre si è poi pronunciato sulla scelta degli Internazionali BNL d’Italia, nel maggio scorso, di innalzare improvvisamente il prezzo del biglietto alla notizia della partecipazione di Federer nel torneo, decisione che fu bersaglio di numerose polemiche: “Esiste chiaramente una strategia di mercato.

Lo fanno tutti gli sport del mondo: basket, baseball … Lo fanno tutti. Non è un problema per noi. Se i biglietti vengono venduti, è possibile che gli ultimi rimasti finiscano per essere più costosi.

Non so se questa sia la scelta giusta da prendere per un unico giocatore, ma più biglietti verranno venduti, più alti saranno i prezzi!”. Federer non ha mai trionfato a Roma, mentre ha sollevato due volte il trofeo del Canada Open: nel 2004 e nel 2006, mentre la sua ultima apparizione in finale risale a due anni fa, quando fu sconfitto in due set da Alexander Zverev.