Roger Federer: "Non ho la minima idea di quando mi ritirerò"


by   |  LETTURE 1507
Roger Federer: "Non ho la minima idea di quando mi ritirerò"

Roger Federer ha concluso il suo tour di esibizioni in Sudamerica battendo 6-3 6-4 Alexander Zverev al ‘Coliseo Ruminhaui’ di Quito. Durante la sua breve permanenza in Ecuador, il fenomeno svizzero ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di El Comercio.

Non poteva mancare una domanda relativa al suo ritiro: “Ho risposto tantissime volte a questa domanda negli ultimi 10 anni. Per ora non ho alcuna intenzione di smettere. Sono contento di giocare, anche se ho 38 anni. È già da tanto tempo che le persone mi chiedono quando finirà la mia carriera.

Non ho nemmeno in testa una data precisa”. L’ex numero 1 del mondo è motivato in vista del 2020: “Il primo obiettivo è rimanere in salute. Ho grandi aspettative soprattutto per Wimbledon e i Giochi Olimpici di Tokyo.

Vincere una medaglia d’oro in singolare è una delle poche cose che non ho ancora ottenuto. Sono davvero felice di partecipare, dato che a Rio fui assente a causa di un infortunio al ginocchio. Nello sport ci sono momenti di gloria e momenti tristi”.

Nel 2016 Roger ha dovuto fare i conti con una serie di infortuni che lo hanno obbligato a sei mesi di stop: “Avevo 35 anni e la gente diceva che non mi sarei più ripreso. Sapevo di avere un problema al menisco e che avevo bisogno di un intervento e poi della riabilitazione.

Ho terminato la riabilitazione e mi sono infortunato alla schiena poco dopo il mio ritorno. Lì ho capito che avrei avuto bisogno di un riposo più lungo. Quindi ho deciso di lasciare il circuito per sei mesi. Ammetto che è stato un momento difficile, ma non ho mai pensato di ritirarmi” – ha ricordato.