Thiem: “Contro Federer-Nadal-Djokovic non sei mai il favorito del pubblico”


by   |  LETTURE 2803
Thiem: “Contro Federer-Nadal-Djokovic non sei mai il favorito del pubblico”

Nella finale di domenica sera andata in scena alle ATP Finals di Londra, a prevalere è stato infine il greco Stefanos Tsitsipas col punteggio di 6-7 (6) 6-2 7-6 (4), che ha così conquistato il suo primo trofeo dei Maestri.

Il ventiseienne finalista Dominic Thiem, che nel corso della settimana era riuscito a sconfiggere anche Roger Federer e Novak Djokovic, ha parlato di quanto sia complicato e difficile scendere in campo contro i più forti giocatori della storia senza essere mai il grande favorito del pubblico: “Mi è piaciuto molto il supporto che ho ricevuto durante tutta la settimana.

E’ anche un po’ qualcosa di diverso per me perché, quando giochi questi grandi tornei contro i Big 3 o i Big 4, sei quasi sempre il nemico da sconfiggere agli occhi del pubblico. So che è una cosa giusta e comprensibile, però … In ogni caso sì, devo dire che l’ho apprezzato molto.

Mi è piaciuto davvero, credo sia stata anche la combinazione di un po’ tutte le cose insieme”. Thiem si è anche espresso sui propri recenti miglioramenti mostrati in questo finale di stagione: “E’ una bella sensazione.

Intendo dire, soprattutto dopo gli Us Open, la Coppa Davis e la Laver Cup. Sono veramente felice di come si sia sviluppato il mio gioco. Anche perché, sinceramente, Indian Wells è un campo in cemento veramente lento.

Si adatta molto bene al mio gioco perché è quasi come se fosse un campo in terra rossa. Ma qui a Londra, a Vienna, Pechino e Shanghai dove pure ho giocato un ottimo tennis, sono superfici queste dove facevo molta fatica in passato, è lì che ho fatto un bel passo in avanti verso la giusta direzione, specialmente a Londra.

Giocare le Nitto ATP Finals è un incredibile risultato per me. Anche se quella subita in finale è per me una sconfitta difficile e dura da accettare, allo stesso tempo so di aver migliorato molto il mio gioco nelle ultime settimane.

Perciò, in ogni caso, ho abbastanza tempo per digerire questa sconfitta, in seguito cercherò di migliorare ancora di più sui campi veloci per essere del tutto pronto per l’inizio della prossima stagione”.