Federer: "Il servizio ha fatto la differenza. Berrettini migliorerà ancora"


by   |  LETTURE 2800
Federer: "Il servizio ha fatto la differenza. Berrettini migliorerà ancora"

Roger Federer ha battuto in due set Matteo Berrettini alle ATP Finals, guadagnando così la possibilità di qualificarsi per le semifinali del prestigioso torneo di fine anno. Il venti volte campione Slam ha mostrato dei netti miglioramenti rispetto al match perso contro Dominic Thiem la scorsa domenica, ed in conferenza stampa ha iniziato proprio dalla sua prestazione.

“Rispetto alla partita di Wimbledon le condizioni erano diverse: la palla qui rimbalza più alta e scappa via più velocemente” , ha spiegato Federer. “Quindi è stato più complicato gestire i turni in risposta, soprattutto nel corso del primo set.

Sapevo che Berrettini avrebbe giocato meglio rispetto a quella partita. Ha dimostrato di aver meritato la qualificazione alle ATP Finals; la semifinale agli US Open è stato un grande risultato. Ha un grande diritto e serve molto bene, migliorerà ancora.

All’inizio dell’anno era fuori dalla top 50, chi si sarebbe aspettato di vederlo qui? La prossima volta che lo incontrerò, sarà ancora più dura. Penso che giochi molto bene anche con il rovescio, il suo gioco è versatile.

Palle break concesse nel secondo set? Ho pensato a non perdere il servizio come fatto contro Thiem e a giocare delle buone prime palle. Sono riuscito a farlo, questo ha fatto la differenza”. A Federer è stato poi chiesto quanto fosse importante per lui fare punti per mantenere una buona classifica.

“Punti? A chi importa se sono numero 3, 5 o 9 del mondo? Se mi sento in forma al 100% , ho delle possibilità per vincere il torneo. La classifica non è una mia priorità, a meno che non stia lottando per il primo posto”.