Federer: "Ai miei figli sconsiglio la via del tennis professionistico"


by   |  LETTURE 14761
Federer: "Ai miei figli sconsiglio la via del tennis professionistico"

Nelle settimane successive alle ATP Finals di Londra, Roger Federer e Alexander Zverev saranno protagonisti di un giro di esibizioni in Sud America. Nel corso di un’intervista concessa al programma radiofonico colombiano W, Roger Federer ha parlato dell’ultima sua apparizione in Colombia, risalente al 2012, quando lo svizzerò disputò un match esibizione contro Tsonga.

“È stata un'esperienza incredibile. Ricordo ancora il sostegno ricevuto dalle persone, penso che quella sia stata la partita con il pubblico più rumoroso che abbia mai visto in vita mia” ha ricordato il 20 volte campione Slam.

“Quando uscii dal tunnel degli spogliatoi, non riuscivo a credere alle mie orecchie tanto erano forti le urla del pubblico. La verità è che ricordo quel viaggio come uno dei migliori della mia vita, la mia famiglia mi accompagnò e ci divertimmo parecchio.

Ho tanta voglia di tornare, regalare un bello spettacolo e mangiare buona carne” ha concluso Federer con un sorriso. Riguardo al possibile futuro sportivo dei suoi figli, lo svizzero ha le idee chiare: “La maggior parte dei loro amici gioca regolarmente, quindi li incoraggio a continuare a interagire con gli altri e a praticare sport mentre crescono” ha dichiarato Roger.

“In ogni caso, le ragazze sono più interessate allo sci, all'equitazione e al nuoto, e sono molto appassionate di pianoforte. I ragazzi hanno il tennis come priorità, ma non vorrei che vi si dedicassero professionalmente, c’è troppa pressione.

Ovviamente li supporterò in tutto ciò che faranno e mi piacerebbe che potessero dedicarsi allo sport, ma non sono particolarmente entusiasta dell’opzione tennis”.

Photo Credit: Getty Images