Federer: "Settimana perfetta. L'obiettivo è raggiungere Londra al 100%"



by   |  LETTURE 6386

Federer: "Settimana perfetta. L'obiettivo è raggiungere Londra al 100%"

Roger Federer ha emozionato per l’ennesima volta tutti gli appassionati di tennis questa settimana vincendo per la decima volta il torneo di Basilea. Le lacrime duramente la premiazione finale rappresentano il manifesto di quella che è la sua passione per il tennis e di quello che è il suo spirito in campo.

“Ho giocato ad un ottimo livelli qui a Basilea, sono stato in grado di essere solido e di esprimermi al meglio” , ha spiegato il venti volte campione Slam in conferenza stampa. “Il decimo titolo conquistato a Basilea è una grande soddisfazione.

È stato un torneo incredibile per me, mi sono sentito davvero bene. Le mie partite sono state ottime: ho vinto senza soffrire. Ecco perché mi sono divertito molto, non capita spesso di vincere questo torneo senza andare in difficoltà.

Negli ultimi anni ho avuto la sensazione che non avrei più vinto qui. Per tutti questi motivi sono contento che la settimana sia stata perfetta. Le mie lacrime? Ci sono diversi momenti in cui posso emozionarmi. Può capitare dopo la partita, prima o dopo la cerimonia finale, durante il discorso.

È qualcosa che non posso controllare, anche se a volte cerco di trattenermi. Le vittorie significano molto per me, non avrei mai immaginato di vincere dieci volte qui a Basilea. Le lacrime fanno parte della mia carriera da sportivo”.

Federer ha poi parlato dei suoi obiettivi e dei suoi progetti futuri. “Ho grandi aspettative. Voglio giocare bene, ma non è sempre facile. Ci sono molti giocatori forti ed i margini di errore sono pochi. Ora ho la sensazione di poter vincere ancora, ma le cose potrebbero cambiare da un momento all’altro.

Ho bisogno di divertirmi in campo. I titoli di Connors? Quando pianificherò il calendario per la prossima stagione non lo farò pensando a quanti titoli potrei ottenere. Darò sempre priorità alla mia salute ed alla mia famiglia.

Se dovessi riuscire a battere questo record sarei molto contento, ma in caso contrario non succederà nulla di negativo. Non posso negare che sarei molto felice se dovessi superare i titoli di Connors. Potrei giocare a Parigi, ma il mio obiettivo è arrivare al 100% a Londra per le ATP Finals.

Parlerò con il mio team e vedremo quale sarà il programma per la prossima settimana”.