Roger Federer: "Vorrei insegnare tennis alla Rafa Nadal Academy"


by   |  LETTURE 4732
Roger Federer: "Vorrei insegnare tennis alla Rafa Nadal Academy"

Roger Federer ha parlato innumerevoli volte dei suoi programmi post carriera. Lo svizzero ha sempre ribadito di non voler fare da allenatore nel circuito ATP tutto l'anno, ma aiutare le nuove leve in Svizzera e altrove rientra tra i suoi piani.

"Potrei insegnare nella scuola di Nadal - ha rivelato Federer a SportWeek -. Con la Rafa Nadal Foundation, il mio amico ha realizzato un progetto straordinario rivolto ai giovani. Ecco, potrei dargli una mano e insegnare tennis nella sua scuola"

Federer ama l'Italia e ha spesso fatto visita al nostro Paese non solo per giocare al torneo di Roma: "È così fin da quando ero ragazzino e venivo in vacanza con la mia famiglia a Camogli, a Punta Chiappa.

Nel 1990 ero a Genova il giorno della partita tra l’Italia di Baggio e l’Argentina di Maradona, semifinale del Mondiale, con i gol di Schillaci e Caniggia, e ho pianto per la sconfitta degli azzurri ai rigori.

Ho vinto il mio primo titolo ATP a Milano e vado sempre volentieri agli Internazionali di Roma. Mi piacciono le vostre montagne e tutte le vostre spiagge. Ho un solo rammarico: ci vengo troppo poco" Infine sulle lacrime dopo la finale di Wimbledon persa mancando due match point contro Novak Djokovic in finale: "In campo e durante la premiazione ero riuscito a contenere le emozioni, ma appena sono sceso negli spogliatoi, al primo commento sulla sfortuna, sul fatto che ci ero arrivato vicinissimo….

Mi sono cadute anche le ultime difese e qualche lacrima liberatoria è andata oltre i confini del mio sguardo"