Sumit Nagal: "Non volevo parlare dopo la sconfitta con Roger Federer"


by   |  LETTURE 6767
Sumit Nagal: "Non volevo parlare dopo la sconfitta con Roger Federer"

Nel corso di una recente intervista, Sumit Nagal ha ripensato alla sua sconfitta in quattro set contro Roger Federer al primo turno degli US Open. Il giocatore indiano aveva approfittato di un inizio lento del fenomeno svizzero, capace poi di rimontare grazie anche al sostegno dell’Arthur Ashe Stadium.

“Sì, ho pensato per un po’ che avrei potuto vincere la partita. Ho pensato che avrei potuto portarla al quinto e che tutto potesse succedere. Tutti impariamo dai nostri errori, spero di farlo anche io. Dopo la partita, non volevo parlare.

Sono arrivati il mio allenatore, il mio preparatore e tutto il mio team. A parte questo, sono andato a farmi una doccia, mi sono fatto un massaggio e sono tornato a casa” – ha raccontato l’attuale numero 174 del ranking.

Nagal ha toccato anche un argomento spinoso, quello del montepremi: “Ho guadagnato circa 58.000 dollari a New York. Una settimana nella Grande Mela ti costa almeno dai 3.000 ai 5.000 dollari. Sono stato qui dalle otto alle dieci settimane.

Se ne vanno velocemente questi soldi, devo essere sincero”. Federer si sarebbe fermato ai quarti di finale a Flushing Meadows, complice anche un infortunio alla schiena che gli ha impedito di rendere al meglio contro Grigor Dimitrov. Il 38enne di Basilea tornerà in campo alla Laver Cup a Ginevra dal 20 al 22 settembre.