Lendl: "Prima o poi Roger Federer sarà soltanto un padre"


by   |  LETTURE 8008
Lendl: "Prima o poi Roger Federer sarà soltanto un padre"

Nel corso di una recente intervista a La Gazzetta dello Sport, Ivan Lendl ha parlato delle difficoltà che incontrano i Next Gen nei tornei dello Slam. I giovani non sono infatti ancora riusciti a spezzare il dominio di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, che hanno monopolizzato ancora una volta la scena nei Major.

“I Big 3 sono ancora i migliori al mondo. Ma qualcosa si sta muovendo dietro di loro. Alexander Zverev, Daniil Medvedev e Stefanos Tsitsipas hanno già vinto titoli importanti. Prima o poi ci sarà il passaggio di consegne e Roger Federer diventerà soltanto un padre” – ha commentato l’ex numero 1 del mondo.

L’ex coach di Andy Murray e Sascha Zverev ha poi aggiunto: “I giovani faticano a sfondare per molte ragioni, come il fisico, l’esperienza e l’età. Quando giocavo io, a 30 anni era arrivato il momento del ritiro.

Ora, con i nuovi metodi di allenamento e di alimentazione, a 35 anni sei ancora molto competitivo”. Sull’introduzione del coaching in campo, Lendl ha risposto senza alcuna esitazione: “Lo renderei assolutamente obbligatorio nei tornei di età inferiore ai 12 anni per non far diventare i genitori troppo coinvolti. Un buon allenatore ti fornisce dei consigli per crescere, non per vincere le partite”.