Ivan Lendl: “Daniil Medvedev mi ricorda Roger Federer”


by   |  LETTURE 7753
Ivan Lendl: “Daniil Medvedev mi ricorda Roger Federer”

Secondo l’ex numero 1 del mondo e vincitore di otto prove del Grand Slam Ivan Lendl, l’atteggiamento scontroso e provocatorio dimostrato dal russo Daniil Medvedev nei confronti del pubblico nella prima settimana degli Us Open non è poi così grave: “Se fanno il tifo per me, non voglio deluderli”, ha detto Lendl.

“Se invece fanno il tifo contro di me, li voglio far vedere bene”. Così, Lendl ha poi parlato più nello specifico del giocatore russo, che a detta sua possiede una caratteristica tipica esclusivamente di Roger Federer: “ Ma quello che mi piace davvero di Daniil Medvedev è che non solo si muove bene, ma cambia anche posizione sul campo a seconda della qualità del suo colpo.

Quindi magari può rimanere bloccato molto indietro, ma poi fa un bel colpo e all’improvviso è sulla linea di fondo campo, pronto ad approfittare della palla più debole che gli arriva adesso. L’unico altro giocatore che credo ci riesca così bene è Roger.

La maggior parte dei giocatori si muove sulla linea di fondo campo, ma non in verticale a seconda della qualità dei propri colpi. Lui invece è bravissimo a farlo”. Vadim Gushchin, psicologo russo dello sport, ha messo in luce i grandi miglioramenti di Medvedev negli ultimi mesi: “E’ molto cambiato negli ultimi due anni.

All’inizio non si distingueva certo per la sua consistenza a livello mentale. Si infastidiva molto facilmente. Tre anni fa rompeva le racchette e discuteva con gli arbitri. Negli ultimi due anni è migliorato molto mentalmente.

Ha iniziato a concentrarsi maggiormente sul suo gioco e sull’essere più motivato. Non lavora solo sul suo gioco, ma anche sul suo atteggiamento in generale”.