Medvedev: "Affrontare Djokovic, Federer e Nadal è sempre speciale"


by   |  LETTURE 3469
Medvedev: "Affrontare Djokovic, Federer e Nadal è sempre speciale"

Daniil Medvedev, dopo aver vinto il suo primo Masters 1000 a Cincinnati, è riuscito a raggiugnere le semifinali agli US Open. Il giovane tennista russo sta vivendo uno dei momenti migliori della sua carriera e, nonostante la stanchezza, farà di tutto per approdare in finale a Flushing Meadows.

Medvedev nutre una profonda ammirazione nei confronti di Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal ed ha elogiato il loro talento in una recente intervista. “Quando giochi contro i Big Three, così li chiamano, è sempre una partita speciale perché quello che ha vinto meno Slam tra loro, ne ha conquistati ben sedici.

Il che significa quattro ogni anno per quattro anni consecutivi, ed è semplicemente incredibile. Li ho affrontati tutti e tre in carriera. Anche durante il riscaldamento prima della partita percepisci che hanno qualcosa in più rispetto agli altri.

Ho giocato tre volte contro Federer e sono stati match durissimi. Avrei potuto batterlo a Shanghai, ma negli altri match ha dominato lui e non ho avuto nessuna occasione. Più partite gioco contro questi campioni, più mi sento forte.

Ad esempio, quest’anno ho battuto Kyle Edmund e Lucas Pouille, avversari che non ero mai riuscito ad impensierire”. John McEnroe ha invece parlato del dominio dei Big Three e delle giovani promesse del tennis.

“Sarebbe bello vedere più giocatori giovani arrivare in fondo. Quasi tutti gli altri tennisti non sono riusciti a vincere un torneo del Grande Slam. Stan Wawrinka ne ha vinti tre, così come Andy Murray, che però in questo momento non è competitivo.

Ti piacerebbe vedere più competizione, molti sono in tour da più di dieci anni. Poi i giovani saranno il futuro di questo sport, sarebbe meglio per il tennis se alcuni di questi nuovi tennisti battessero Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal”.