La sua nuova casa di Zurigo irrita i vicini di Roger Federer


by   |  LETTURE 47723
La sua nuova casa di Zurigo irrita i vicini di Roger Federer

Il tennista svizzero Roger Federer ha recentemente acquistato un lotto di terreno di 16mila metri quadrati, sulle rive del lago di Zurigo, del valore di circa 50 milioni di franchi. L'elvetico sarebbe riuscito ad accaparrarsi l'ultimo appezzamento di terra in vendita con accesso diretto sul magnifico lago.

Il progetto immobiliare, affidato ad architetti di primissimo livello, prevede naturalmente anche la realizzazione di alcuni campi da tennis oltre ad una struttura indoor, come scrive la Zürichsee-Zeitung, che ha riportato la notizia.

Il comune ha già dato il nullaosta per la costruzione della villa imperiale. Il maestro torna così sulle rive del lago di Zurigo, dopo che l'anno scorso aveva venduto la sua villa nel Canton Svitto. Dal 2015 Federer risiede nel Canton Grigioni, mentre ha una seconda residenza a Dubai.

Tuttavia, come riportato da alcuni organi stampa, questa nuova costruzione avrebbe attirato l'attenzione dell'associazione Rives Publiques, la quale lotta affinchè le rotte sul lago siano costantemente pubbliche in tutta la Svizzera.

La proprietà del re, pari a 16.000 metri quadrati, non garantirebbe sicurezze a tal proposito. Attraverso una lettera inviata alle autorità, il presidente di quest'associazione, Victor Von Wartburg, ribattezzato in patria con il soprannome de "Il paladino delle rive libere", ha cercato di sensibilizzare gli svizzeri affinché proteggano gli spazi pubblici del lago: "Federer può comprare ed usare la terra, ma non può appropriarsi della riva che è, e rimane pubblica; qui ha l'opportunità di lasciare un bel segnale.

E' un'idolo e deve dare il buon esempio. Basta che depositi una firma al catasto garantendo per tutti il libero passaggio di fronte alla sua proprietà in modo tale che tutti possano farsi una passeggiata sul lago" .

Dall'entourage di Federer ancora non è filtrato alcun commento sulla faccenda, tuttavia allo svizzero è stato legalmente riconosciuto un permesso di costruzione. Ne sapremo di più dopo l'U.S Open.