Papà Federer: "Io e mia moglie ci vergognavamo del comportamento di Roger"


by   |  LETTURE 54882
Papà Federer: "Io e mia moglie ci vergognavamo del comportamento di Roger"

Durante una recente intervista, Robert Federer, il padre di Roger, ha descritto come si sia evoluto il carattere del giocatore svizzero con il passare degli anni. Accanto agli incredibili successi sul campo da tennis, il 37enne di Basilea è considerato anche un modello per il suo comportamento esemplare in ogni situazione.

“Roger aveva grosse aspettative per quanto riguarda il suo modo di giocare. Quando le cose non andavano per il verso giusto, lui era davvero molto seccato. A volte io e mia moglie Lynette ci vergognavamo, lo prendevamo da parte e gli dicevamo che non lo avremmo più accompagnato.

Non ci tenevamo a fare la figura degli sciocchi mentre lui si comportava in quel modo” – ha raccontato papà Robert. Mamma Lynette ha ricordato una delle sue conversazioni con Roger quando era un adolescente: “Gli dicevo che i suoi cattivi comportamenti aiutavano i suoi avversari a batterlo”.

Federer è migliorato tantissimo da questo punto vista, anche grazie all’ausilio del suo coach Severin Luthi. “La cosa più importante è essere autentici, e Roger lo è. È un aspetto importante non solo fuori dal campo, ma anche dentro, perché se provi a mostrare qualcosa di diverso da te, allora il puzzle non funziona nel modo giusto” – ha spiegato il capitano elvetico di Coppa Davis.