Wilander: "Federer avrebbe battuto Djokovic con il tiebreak sul 6 pari"


by   |  LETTURE 8865
Wilander: "Federer avrebbe battuto Djokovic con il tiebreak sul 6 pari"

Durante una recente intervista concessa a L’Equipe, il sette volte campione Slam Mats Wilander è tornato sulla storica finale di Wimbledon 2019 tra Roger Federer e Novak Djokovic. L’ex numero 1 del mondo si è soffermato sui due match point sciupati dallo svizzero sul proprio servizio, che gli avrebbero consegnato il nono titolo a Church Road.

“In quei momenti vitali, Federer ha pagato a caro prezzo gli anni tra il 2004 e il 2007, quando dominava a tal punto che non ha mai avuto bisogno di giocare i punti importanti. Non è stato testato abbastanza allora, era troppo semplice per lui, quindi non è migliorato dal punto di vista tattico.

Oggi si trova di fronte avversari come Rafael Nadal e Novak Djokovic, che sono maestri in queste situazioni, e spesso non gioca correttamente i punti importanti. Il tiebreak sul 12 pari non ha senso a mio parere. Si potrebbe giocare tranquillamente sul 6 pari.

Federer è ovviamente più forte quando si gioca con le vecchie regole. Sul secondo match point, Roger ha adottato un cambiamento presentandosi a rete” – ha dichiarato l’ex campione svedese. Molti appassionati si augurano che la rivincita tra i due possa avere luogo già agli US Open, l’ultimo Slam stagionale in programma da lunedì 26 agosto sui campi in cemento di Flushing Meadows (New York).