Federer: "Dicono che i campi degli US Open non saranno lenti come nel 2018"


by   |  LETTURE 3966
Federer: "Dicono che i campi degli US Open non saranno lenti come nel 2018"

Roger Federer ha perso a sorpresa contro il giovane Rublev su un campo molto veloce a Cincinnati, ma il venti volte campione Slam aveva in precedenza parlato della prossima edizione degli US Open. “Ho sentito dire che i campi non saranno lenti come lo scorso anno” , ha dichiaro Federer.

“Molte persone hanno pensato che i campi fossero eccessivamente lenti nel 2018. Quindi non so cosa dire a riguardo. Immagino che la superficie non sarà mai veloce come qui a Cincinnati, ma credo comunque che sarà più veloce rispetto all’anno scorso”.

Alla luce del risultato contro Rublev sarà da valutare se si tratterà di una buona notizia per il tennis dell'elvetico, apparso piuttosto falloso contro il russo dopo un esordio, contro Londero, dove aveva destato invece buone impressioni.

Soffermandosi sulla sua prestazione contro Londero, Federer aveva speso belle parole per l'argentino: “Penso che Londero posso giocare molto bene anche sul veloce. Si muove bene e colpisce la palla in anticipo. Mi è piaciuta la sua partita, credo che avrà una buona carriera.

Avevo apprezzato già la sua prestazione contro Nadal al Roland Garros, è uno di quei giocatori che non molla mai"