Federer, Djokovic e Serena Williams rendono omaggio a Nelson Mandela


by   |  LETTURE 6188
Federer, Djokovic e Serena Williams rendono omaggio a Nelson Mandela

Da ormai dieci anni, il 18 luglio si festeggia il Mandela Day. Proprio il 18 luglio nasceva infatti Nelson Mandela in un piccolo villaggio nella regione di Umtata, in Sudafrica. Mandela è stato uno dei più grandi leader mondiali della storia, un uomo che ha da sempre lottato, ottenendo incredibili risultati, per la giustizia, per la libertà e per il riconoscimento dei diritti umani.

L’ex presidente del Sudafrica credeva fermamente nella forza dello sport, uno sport che avrebbe dovuto aiutare a combattere i pregiudizi e le discriminazioni di un mondo sempre più crudele. Non può essere dimenticato il suo incredibile discorso in occasione dei Laureus World Sports Awards nel 2000.

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare, di unire le persone in una maniera che pochi di noi possono fare. Parla ai giovani in un linguaggio che loro capiscono. Lo sport ha il potere di creare speranza dove c’è disperazione.

È più potente dei governi nel rompere le barriere razziali, è capace di ridere in faccia a tutte le discriminazioni. Gli eroi che sono vicini a me sono un esempio di questo potere. Sono valorosi non solo in campo, ma anche nelle loro comunità, locali ed internazionali.

Sono campioni, e meritano di essere mondialmente riconosciuti come tali. La loro eredità sarà quella di lasciare un mondo dove le regole del gioco sono uguali per tutti, e il comportamento è guidato dal fair play e dalla grande sportività" .

Proprio per celebrare questo importante giorno, Roger Federer, Novak Djokovic e Serena Williams hanno voluto rendere omaggio alla personalità di Mandela. “Nelson Mandela è una di quelle persone che ha sempre portato la luce.

La sua forza di uscire e combattere per ciò che è giusto, è qualcosa che ovviamente ha motivato ed ispirato me stesso ed ogni persona presente su questo pianeta” , ha detto un emozionato Djokovic.

Serena Williams ha poi continuato: “Mandela mi ha permesso di sognare in grande. Le parole che ha detto sullo sport hanno cambiato la mia visione della vita. ‘Non importa di che colore sei, puoi ancora essere il migliore’ “.

Federer, che svolge un lavoro incredibile per l’educazione dei bambini in Sudafrica grazie alla sua Roger Federer Foundation, ha infine dichiarato: “Mia madre viene dal Sudafrica, quindi mi sento molto legato a questo Paese.

Nelson Mandela è stato molto influente, una personalità straordinaria. Sai, ha creduto in qualcosa ed ha dovuto pagare un prezzo alto per questo. Una persona a cui guardare con grande ammirazione e questo è molto importante per me”.