Roger Federer: “Mi sarebbe piaciuto affrontare Bjorn Borg”


by   |  LETTURE 5371
Roger Federer: “Mi sarebbe piaciuto affrontare Bjorn Borg”

Capita spesso di immaginare ipotetici scontri tra leggende del tennis del passato e del presente, fantasticando sul possibile risultato delle sfide. Tuttavia, sappiamo anche quanto sia ingiusto e inappropriato confrontare epoche troppo distanti tra loro, per le grandi differenze che comportano nel gioco (velocità dei campi, qualità delle racchette ecc …).

In una recente intervista, a Roger Federer è stato chiesto quale grande tennista del passato avrebbe voluto affrontare, se solo avesse potuto. La risposta dello svizzero non si è fatta attendere: “Penso che ci sia qualcosa di affascinante nel giocare contro Bjorn Borg.

Ho sentito così tanto parlare di lui, si è ritirato così presto ed era così forte che giocare contro Bjorn Borg sarebbe stato davvero speciale”. Federer, dopo aver dichiarato di essersi anche molto allenato da adolescente sulla moquette, ha dato una serie di consigli ai giovani che si avvicinano al tennis: “Innanzitutto, come prima cosa, deve piacerti quello che fai.

Devi allenarti molto per quello che vuoi raggiungere, devi ascoltare i tuoi allenatori e i tuoi genitori. Penso che tu debba iniziare a fare un po’ di fitness abbastanza presto. Non in modo esagerato ma lavorando sulla coordinazione, è grandioso farlo”.

Alla domanda poi di quanto spesso si innervosisca durante le partite, l’ex numero uno del mondo ha risposto: “Certe volte mi innervosisco anche durante gli allenamenti perché voglio fare bene e invece mi ritrovo a sbagliare, poi arriva un’altra possibilità e vuoi fare meglio di prima.

Perciò di tanto in tanto di innervosisci e più ti capita di essere in quella situazione, meglio riesci a gestirla”.