Tim Henman: "Roger Federer imbarazzato per aver perso questa finale"


by   |  LETTURE 16932
Tim Henman: "Roger Federer imbarazzato per aver perso questa finale"

L'inglese Tim Henman, semifinalista ai Championship nel 1998, 1999, 2001 e nel 2002, presente domenica scorsa in platea, ha commentato la partita del secolo, dopo averla vista dal vivo dagli spalti. Secondo lui Roger Federer era imbarazzato dopo aver perso contro Djokovic, lasciando per strada due match point col servizio a disposizione.

La leggenda svizzera, che ha 37 anni, è tornata indietro nel tempo, facendo dimenticare a tutti la sua veneranda età e spingendo il n.1 al mondo al proprio limite massimo in una partita durata quasi cinque ore, record per una finale in erba.

Una gara che vivrà a lungo nella memoria, risolta al quinto e decisivo set con un tie break disputato sul 12-12. Per come è maturata la sua sconfitta, Henman teme che Federer aveva riporterà cicatrici durature.

"Non c'è dubbio che Roger Federer sarà enormemente deluso", ha detto alla BBC: "Questa partita, questa sconfitta, entrano di diritto nella lista nera delle delusioni più cocenti subite in carriera.

Avere due match point contro uno dei suoi più grandi rivali nel suo stadio, nel suo campo preferito, farà male. "So che è un maestro anche nel controllare le sue emozioni, ma questa cosa lo tormenterà per molto, molto tempo.

"Nella sua intervista post-partita, penso che Roger abbia provato quasi un senso di imbarazzo, avendo avuto quei due match point senza riuscire a far sua la partita. Penso che il mondo del tennis rifletterà su questa partita per molto tempo.

Io sono ancora un po stordito, se mi metto nei panni di Roger. Federer ha giocato tutto il suo meraviglioso tennis nei primi quattro set, li avrebbe potuti vincere tutti lui. E poi avere quei due punti disposizione per il titolo, con il suo servizio, che è uno dei più efficaci. Ha cercato di essere audace nel secondo, ma Novak Djokovic ha tirato fuori dal cilindro un gran passante."